Home

Il numero delle vittime della moda aumenta tutti i giorni e non sembra volersi arrestare. Tra il silenzio della stampa e dei media, sono innumerevoli i caduti senza memoria e per questo Filippo Protasoni, product e interior designer italiano, docente presso lo IED di Milano e membro dell’ADI permanent Observatory for Design, ha deciso di omaggiarli (scherzosamente) col suo “Trophy”.

Filippo Protasoni - "Trophy", 2012

Filippo Protasoni – “Trophy”, 2012

Il curioso pezzo, in produzione limitata a 25 copie, rovescia un comune appendiabiti e, con un semplice passaggio di immaginazione, lo trasforma in un capo-trofeo che si chiede chi sia la vera vittima dei safari di caccia alla moda.

Filippo Protasoni - "Trophy", 2012

Filippo Protasoni – “Trophy”, 2012

 

La forma dell’appendiabiti richiama in modo singolare le corna di un cervo e va a colpo sicuro nella sua semplicità ed immediatezza.

Annunci

One thought on “Fashion Victim

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...