Home
Claude Monet - Ninfee

Claude Monet – Ninfee

“Le Ninfee sono opere che possono essere comprese appieno soltanto da anime di sognatori, da coloro che chiedono alla pittura gli incanti della musica”.

Negli ultimi anni della sua vita Claude Monet (Parigi, 14 novembre 1840 – Giverny, 6 dicembre 1926) si dedicò esclusivamente al ciclo delle “Ninfee”, circa 250 dipinti tutti ritraenti il giardino della tenuta a Giverny. Il pittore si trasferì a Giverny, in una zona di campagna non lontana da Parigi, all’età di 42 anni e qui allestì accanto a una casa colonica un giardino d’ispirazione giapponese con uno stagno con ninfee, il famoso ponticello di legno e tantissimi fiori e piante esotiche. Nel suo giardino, Monet fuggiva dal caos e dalla vita della città per isolarsi alla ricerca di una fusione totale di arte e natura.

Il giardino di Giverny

Il giardino di Giverny

Le “Ninfee” sono differenziabili in serie diverse. La prima, quella del 1897, si costituisce dei primi tentativi, la messa a punto di un’idea; la seconda comprende le diciotto opere intitolate “Le bassin aux nymphéas” che raffigurano lo stagno col ponte giapponese e i mille riflessi delle nuvole e del cielo. La terza serie, che comprende anche l’opera in figura, si compone di circa settanta tele nelle quali la materia, il colore e la luce sono fusi in un’immagine colma, senza alcun vuoto né di cielo né d’aria. L’acqua dello stagno occupa tutta la superficie dipinta e in essa si possono vedere tutti gli elementi che la circondano, le stanno sopra e vi si riflettono: alberi, cespugli, sponde, fiori e il blu del cielo. Il risultato è un estremo realismo che si allontana dal naturalismo “scientifico” impressionista per arrivare quasi a effetti astratti creati dalla dissoluzione nella superficie degli oggetti rappresentati.

L’outfit ispirato alle “Ninfee” di Monet ripropone e ricerca quell’armonia di arte e natura tipica di questa serie di pitture. Gli shorts di Ermanno Scervino sono interamente ricoperti di fiori che non lasciano libera alcuna parte della superficie e che sono ripresi nella curiosa collana di Rijoux, realizzata con materiali di riciclo quali contenitori di plastica, bottiglie di acqua e persino un paio di auricolari!

Outfit Monet

Outfit Monet

Blusa: H&M Sleeveless chiffon blouse
€15 (£13) – hm.com

Shorts: ERMANNO SCERVINO flower print shorts
€550 (£464) – farfetch.com

Sandali: MELISSA + GARETH PUGH Sandals
€58 €46 ($59) – yoox.com

Borsa: Touring Style Designer Patent Leather Tote Bag
€100 ($129) – icarryalls.com

Collana: La bottega di RIJOUX – Only You Margherita necklace
€10,20 – labottegadirijoux.it

Bracciale: ThePaisleyUnicorn – Vintage 80s Mod Retro Transparent Translucent Hard Plastic
€6,22 ($8) – etsy.com

Palette: Lancome Color Design
€38 ($49) – lancome-usa.com

Lip Gloss: H&M Lip gloss
€3,49 (£2.95) – hm.com

Blush: Bobbi Brown Blush, Pastel Pink
€19 (£16) – johnlewis.com

Mascara: Paul & Joe Lash Mascara
€22 (£19) – austique.co.uk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...